Il 26 maggio sarà giornata di elezioni in Italia dove, dalle ore 7:00 alle ore 23:00, non solo si voterà per le europee, ma avranno luogo anche le amministrative per il rinnovo dei consigli comunali e l’elezione del sindaco. Certamente saprai che nel momento in cui ti recherai alle urne dovrai presentare il tuo documento di identità (carta d’identità, patente o passaporto) e la tua tessera elettorale, entrambi in corso di validità. 

1. Cos’è?

2. Procedura di richiesta

3. Come rinnovarla

4. Furto o smarrimento

Cos’è la tessera elettorale?

La tessera elettorale è un documento ufficiale rilasciato ai cittadini che hanno compito la maggiore età, su apposito modello, dall’ufficio elettorale del comune di residenza. Essa attesta la regolare iscrizione del cittadino nelle liste elettorali e permette ai membri dello Stato italiano di partecipare al diritto del voto. È contrassegnata da una serie e da un numero e contiene:

 

  • i dati anagrafici del titolare, il luogo di residenza, nonché il numero e la sede della sezione alla quale l’elettore è assegnato

 

  • le eventuali variazioni dei dati (sono riportate nella tessera a cura dei competenti uffici comunali)

 

La tessera, inoltre, è idonea a certificare l’avvenuta partecipazione al voto nelle singole consultazioni elettorali. Essa è valida fino all’esaurimento dei diciotto appositi spazi che certificano la partecipazione alla votazione (effettuata mediante apposizione da parte di uno scrutatore), della data della elezione e del bollo della sezione. Una volta terminati i diciotto spazi a disposizione dovrai procedere al rinnovo della tua tessera elettorale, quindi è bene tenerla sotto controllo prima di andare a votare.

 

 

 

 

La procedura di richiesta

Come noto il diritto di voto si acquisisce al compimento del 18° anno di età. Fino al compimento dei 25 anni però si può votare solamente per l’elezione della Camera dei Deputati e non per il Senato. Al compimento del 18° anno di età il cittadino italiano viene iscritto automaticamente alle liste elettorali del Comune di residenza, il quale gli invia la tessera elettorale all’indirizzo di domicilio.

In questo caso, quindi, la tessera verrà consegnata direttamente a casa gratuitamente senza dover presentare alcuna richiesta. A differenza
del rilascio, il rinnovo, invece, non è automatico: se infatti hai terminato i diciotto spazi a disposizione, dovrai presentare la richiesta rivolgendoti al
Comune di iscrizione nelle liste elettorali, presentando un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale scaduta (che verrà ritirata) e
compilando il modulo che ti verrà sottoposto dall’incaricato.

Il rinnovo avviene nell’immediato e può essere fatto anche in prossimità della competizione elettorale alla quale intendi partecipare. Dovrai effettuare la stessa procedura anche nel caso in cui la tua tessera sia deteriorata e illeggibile

 

 

 

 

Come rinnovare la tessera elettorale per cambio di residenza

Se invece ti sei trasferito bisogna aggiornare la tua tessera elettorale: anche in questo caso, come per il rilascio, il rinnovo avviene automaticamente. A seconda della tipologia di trasferimento, infatti, riceverai al nuovo indirizzo di residenza un tagliando da applicare sulla tessera elettorale – che quindi resta valida – per l’aggiornamento. Se il trasferimento è di pochi chilometri e quindi sia il Comune che la sezione elettorale non cambiano, riceverai un tagliando con il nuovo indirizzo da applicare sulla tessera elettorale nello spazio riferito alla residenza;

Se il trasferimento comporta una variazione del seggio elettorale oltre al suddetto tagliando riceverai anche quello con le informazioni sulla nuova sezione elettorale. L’unico caso in cui si riceve una nuova tessera elettorale è quando ci si trasferisce da un Comune ad un altro, poiché è prevista una nuova iscrizione alle liste elettorali. Ciò avviene automaticamente, ma se ti sei trasferito da poco e non hai ancora ricevuto la nuova tessera elettorale puoi recarti personalmente all’Ufficio incaricato del nuovo Comune di residenza per chiedere il rilascio del documento.

 

 

 

Furto o smarrimento della tessera elettorale

Se ti sei accorto di aver smarrito la tessera elettorale puoi richiederne un duplicato al tuo Comune. Poiché in questo caso, ovviamente non puoi presentare il vecchio documento, l’incaricato dell’Ufficio elettorale del Comune ti chiederà – oltre ad un documento d’identità – la denuncia di smarrimento o furto della tessera elettorale presentata ad un ufficio di pubblica sicurezza.

Per qualsiasi altra informazione o dubbio riguardo il rinnovo della tessera elettorale non esitare a contattare Figaro servizi!

Ilde Verrino

Ilde Verrino

Autrice

23 anni, laureata ad ottobre in Scienze della Comunicazione. Subito dopo la laurea ha conseguito un master a Roma in giornalismo calcistico e uffici stampa e attualmente sta svolgendo uno stage presso la testata SportEconomy. Coltiva il sogno di diventare una grande giornalista, si definisce una persona socievole, precisa e caparbia, non lascia mai un lavoro a metà. Ama imparare, mettersi in gioco e sentirsi in competizione con se stessa.