1. Cos’è?

2. Interazione tra pillola anticoncezionale e medicinali

 

 

Cos’è?

 

La pillola anticoncezionale è un farmaco a uso orale, riservato alle donne, noto per essere uno dei più importanti e più utilizzati metodi di prevenzione del concepimento (o metodi di tipo contraccettivo). E’ un preparato medicinale a base di ormoni, rappresenta una soluzione contraccettiva reversibile (quindi, la sua interruzione porta al ripristino delle capacità di concepimento) in grado di bloccare l’ovulazione femminile e di eliminare quasi del tutto il rischio di gravidanza. Oggi giorno esistono due tipi di pillola anticoncezionale, quella COMBINATA (detta anche estroprogestinica e quella progestinica) e la MINIPILLOLA.

 

 

 

Interazione tra pillola anticoncezionale e medicinali

 

Ci sono farmaci, come alcuni antibiotici, antiacidi, protettori gastrici e lassativi, che azzerano o affievoliscono l’effetto della pillola. Dallo stesso giorno in cui si assumono, la pillola non riesce più a dare giusta protezione da un’eventuale gravidanza. Questo effetto dura per tutto il tempo in cui si assume il farmaco “anti-pillola”, ma, attenzione, poichè l’effetto può anche protrarsi ulteriormente:

 

 

 

 

 

1. Antibiotico e pillola: Molti studi confermano che un uso contemporaneo della pillola e degli antibiotici può diminuire l’efficacia dell’anticoncezionale. Il discorso vale in particolare per la Rifampicina, la Rifabutina e la Griseofulvina, per questo è importante chiedere sempre al proprio ginecologo/medico di volta in volta

 

2. Cortisone e pillola: Presi insieme creano effetti collaterali e indesiderati. L’interazione farmacologica può aumentare o diminuire l’effetto di uno dei due composti, o di entrambi, quindi avvisare sempre il medico prima dell’assunzione

 

3. Paracetamolo e pillola: Il paracetamolo non compromette in alcun modo l’effetto anticoncezionale. Può quindi essere assunta senza problemi

 

4. Acidoacetilsalicilico e pillola: Nessuna interazione. L’aspirina potrebbe avere però un avere effetto anticoagulante durante i flussi e quindi favorire emorragie

 

5. Antiflogistici e pillola: La contemporanea assunzione non provoca effetti indesiderati

 

 

Una volta assunta una medicina che azzera o affievolisce l’effetto della pillola, è necessario usare – fino alla fine del ciclo mestruale successivo o fino all’inizio di un nuovo blister di pillola – altri metodi contraccettivi, come il preservativo. Prima di assumere un farmaco, leggere sempre il foglietto illustrativo che riporta le interazioni dei farmaci con la pillola in questione. In caso di necessità o emergenza, chiedere un consulto in farmacia, al proprio ginecologo o chiamando il pronto soccorso.

 

 

IRENE LEONETTI

IRENE LEONETTI

Autrice

27 anni, laureata in farmacia ad ottobre 2018. Attualmente svolge uno stage presso una farmacia di Cosenza. Il suo più grande sogno dal punto di vista lavorativo è diventare titolare di una farmacia. Ama il suo lavoro perché ha la possibilità di aiutare le persone a risolvere i loro problemi, che, per quanto piccoli possano essere, ti permettono di sentirti parte di qualcosa di importante. Si definisce testarda, ambiziosa, con tanta voglia di fare e imparare sempre cose nuove.

Il suo motto è “se insisti e persisti raggiungi e conquisti”!